PONTI RADIO E WIFI

"Quando ero giovane, avevo un sogno: inviare tante informazioni dal mio computer al computer di un mio amico che abitava a pochi km da casa mia. Così, ho manipolato l'interfaccia seriale del mio pc collegandomi con la radio CB (la stessa usata dai trasportatori sui camion) e con il mio amico ho iniziato a inviare messaggi e piccoli file scoprendo quanto potessero essere utili le trasmissioni wireless."

Ing. A.Toldo, Operations Manager di Reti

Da qui nasce la nostra passione per la tecnologia dei ponti radio. Una passione che si è trasformata in vera e propria competenza, grazie ai tanti progetti realizzati negli anni.

Ma come funzionano i ponti radio e come possono aiutarci a comunicare in azienda?

Ci sono due o più edifici che distano circa da 100m ad alcuni km tra loro e necessitano di essere connessi con una tecnologia pari alla fibra per velocità e performance? Questi edifici sono in una chiara linea di vista, cioè non hanno barriere architettoniche o naturali interposte tra di loro? Se la risposta è sì, allora possiamo connetterli con l'installazione di un ponte radio, tramite segnale wireless che porterà la rete aziendale a una velocità superiore a 1 Gbps, con meno di 1 ms di latenza: gli edifici saranno collegati tra loro in modo da permettere a tutti i collaboratori di comunicare come se fossero in un unico posto.

Con le soluzioni di class carrier a disposizione, possiamo progettare collegamenti radio punto a punto e punto a multipunto. Forniamo sempre un collegamento radio di backup vicino al primario per migliorarne la resilienza; a volte, quando dobbiamo sostituire un apparecchio obsoleto, lo recuperiamo facendolo diventare il collegamento di backup, evitando così di produrre rifiuti inutili. Dobbiamo assicurarci che nulla possa danneggiare le comunicazioni dell'azienda e per fare questo installiamo una o più antenne all'esterno, sul tetto. Di solito, le antenne sono posizionate sui tralicci o in speciali trombe metalliche. Colleghiamo la rete interna con speciali cavi ethernet e forniamo sempre uno scaricatore di sovratensione in modo da tenerla separata e preservata da quella esterna.

Per progettare un collegamento radio iniziamo dai punti di riferimento GPS: consideriamo la distanza tra un edificio e l’altro, lavorando con simulatore orografico professionale per capire se il collegamento radio può essere realizzato. Se la risposta è sì, è necessaria un'indagine sul sito, detta site survey: due ingegneri, con piattaforme elevabili, si recheranno nei siti in cui devono essere posizionati gli apparecchi e verificheranno se il segmento è in una chiara linea di vista, senza ostacoli interposti. Dopo questo controllo tutto è pronto: possiamo iniziare a realizzare il collegamento radio.

Site survey.

Le reti WiFi

La rete WiFi consente di collegare vari dispositivi tra di loro attraverso una rete locale, sfruttando la modalità wireless. Per poter creare una rete WiFi serve un router wireless compatibile che riceve il segnale DSL, via cavo o LTE in arrivo e lo invia ai rispettivi dispositivi nel campo di ricezione.

Grazie al posizionamento di access point nello spazio interessato, è possibile migliorare l'esperienza dell'utente con una connettività aziendale semplice, veloce e sicura.

L'access point, infatti, è quel dispositivo in rete che, mettendo a disposizione una rete WiFi, permette di accedere alla rete locale e a Internet.

La rete WiFi può essere la soluzione ideale per chi deve connettere alla rete locale i macchinari Industry 4.0.

Effettuiamo attività di site survey specifica per le reti WiFi, esaminando lo spazio interessato mediante analizzatore di spettro professionale e access point di test, al fine di intercettare eventuali disturbi di frequenza ed indicare così il posizionamento degli apparecchi nei punti più corretti.

Scopri le soluzioni di networking

Hai più sedi da connettere o un sito Industry 4.0 da mettere in rete?

Contattaci per una consulenza gratuita:

     Per presa visione e consenso dell'informativa sulla privacy